Archivi tag: Monica Coppola

Incipit d’autore : “Viola,Vertigini e Vaniglia” di Monica Coppola – Ed BOOK SALAD

violavertiginivaniglia

«E quello dove vorresti metterlo?» mi chiede Emma, osservando perplessa il Ducato già stracolmo.
«Proprio qui…» annaspo spingendo lo scatolone.
«Se infili ancora qualcosa, quel catorcio esplode.»
«Ma no, guarda, è entrato! Se solo ’sto coso si chiudesse…»
In quello stesso istante il portellone si spalanca riversandomi addosso una catapulta di oggetti, forme e dimensioni assortite.
Una ciabatta a forma di mucca volteggia in aria e, dopo una serie di allegre piroette, va a depositarsi direttamente ai piedi di Emma.
«Te l’avevo detto che esplodeva!»
«Ah be’, però potresti essere più incoraggiante» sbuffo. «In America non è di moda il pensiero positivo?»
«Certo, ma pensare positivo dopo una trasvolata oceanica e a stomaco vuoto non mi è tanto facile!» ribatte lei.
I miei occhi inquadrano il suo trolley lilla da cui penzola ancora l’adesivo del check-in: è appena arrivata da New York e subito si è precipitata a darmi una mano.
«Sono così presa dal trasloco che quasi dimenticavo che sei atterrata solo da qualche ora. Stasera ti offro pizza italiana a volontà, promesso.»
«Direi! Dopo cinque anni di gommosa Pizza Hut mi sembra il minimo» ride e si arrotola i riccioli ramati intorno a una delle sue inseparabili matite. «Nell’attesa però, cosa ne facciamo di tutta questa roba?»
Guardo l’invasione caotica delle mie proprietà che circondano l’intera superficie calpestabile di Villa Fiorita che, prima del mio trasloco, era l’ordinata e ridente residenza di famiglia.
Forse, per risolvere la cosa potrei distribuire tutti i miei averi ai passanti e, come una moderna francescana, trasferirmi in un appartamento completamente vuoto.
Chissà, magari qualche giornalista fiuterebbe la notizia e mi troverei protagonista di un nuovo reality show.
Mi immagino seduta accanto a tronisti e veline a parlare di aria fritta e penso che, in effetti, non è una grande trovata. Continua a leggere