Le domeniche al mercatino

Prime edizioni, bizzarrie editoriali e curiosità in forma di libro

L’inserto domenicale di #Svolgimento dedicato ai libri recuperati in qualche mercatino,
negozio di antiquariato, rigattiere o fiera di Paese.
Oggetti capaci di affascinare, incuriosire, conquistarci fino alla brama del possesso,
da un euro in sù!

20160102_113301Sul finire degli anni 90 del secolo scorso (sic!), quando la moda dei manuali di cucina non aveva ancora invaso le librerie e chef stellati di ogni tipo riempito i palinsesti TV (“Credevo che questo fosse il secolo del sesso, invece è il secolo della cucina. Tutti a spadellare, a casa e in televisione. Che noia“. Paolo Poli), la benemerita Lindau aveva editato una serie di libretti dedicati alle ricette di film cult: La vita è meravigliosa, Via col vento, ma soprattutto il protagonista dell’inserto domenicale di oggi, A qualcuno piace caldo! Capolavoro ineguagliato di sceneggiatura, regia e interpretazione, il classico di Billy Wilder diventa il pretesto per una serie di ricette e cocktails che richiamano alcuni dei momenti salienti del film stesso. Battute memorabili si trasformano così in manicaretti da gustare magari davanti l’ennesima replica con Marilyn Monroe, baciata dalla luce, o gli strepitosi Lemmon e Curtis le cui boccucce a pesce anticipano miliardi di inutili e fastidiosi selfie dell’era dei social! Una magia in bianco e nero da studiare inquadratura per inquadratura o da tramutare in manuale di scrittura creativa.

Dedicato ai lettori di Svolgimento: Cocktail “Travestiti a Miami”

60 ml di rum scuro
2 cucchiai di rum bianco ad alta gradazione
1 cucchiaio e mezzo di succo di limone
1 cucchiaio e mezzo di succo di pompelmo
60 ml di seltz
1 cucchiaio e mezzo di zucchero
3 foglie di menta fresca
una punta di angostura
ghiaccio tritato
1 fettina di lime

Mescolate insieme gli ingredienti, tranne il ghiaccio e il lime, in un bicchiera da cocktail. Aggiungete il ghiaccio tritato fino a riempire il bicchiere, guarnite col lime e servite!

Daphne: Osgood, voglio essere leale con te: non possiamo sposarci affatto.
Osgood: Perché no?
Daphne: Beh… in primo luogo io non sono una bionda naturale…
Osgood: Non m’importa.
Daphne: …e fumo, fumo come un turco…
Osgood: Non m’interessa.
Daphne: Ho un passato burrascoso: per più di tre anni ho vissuto con un sassofonista.
Osgood: Ti perdono.
Daphne: Non potrò mai avere bambini…
Osgood: Ne adotteremo un po’.
Daphne: Ma non capisci proprio niente, Osgood! Sono un uomo!
Osgood: Beh, nessuno è perfetto

Gianluca Meis

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...