Incipit d’Autore (falso): Avrò cura di Te di Gambellini e Gramerale. Romanzo?

mutandeOgnuno di noi ha un proprio angelo a proteggerlo. Un misterioso amore che è dono della speranza e dell’amore più vero e intimo. Quante volte lo abbiamo evocato sperando ci rispondesse? Che ci desse un segno della sua presenza e della sua infinita bontà? Abbiamo bagnato di lacrime tanti cuscini. Sospirato mentre con la penna cercavamo un contatto, un segnale, provavamo a riempire di inchiostro le pagine del nostro cuore. Quel libro unico che parla di noi meglio di qualsiasi parola, di qualsiasi tentativo di raccontare e di raccontarci. Ecco, quell’angelo io l’ho conosciuto. Era una sera di disperazione e di abbandono. Una di quelle in cui credi che il mondo abbia deciso di schiacciarti con le sue brutture, le sue cattiverie, le sue immotivate arringhe contro il volere del cuore. Dapprima non compresi quel linguaggio arcano e all’apparenza così distante da noi, abituati ai messaggini sul cellulare, alle mail distratte scritte di corsa nella frenesia di questa nostra vita moderna. No. Era un messaggio scritto con la magia dell’amore, quello vero e infinito che ci lascia abbacinati quasi fossimo di fronte all’accensione delle luci sull’albero di Natale. Quello che riempiamo ancora con le palline che ci ha lasciato in eredità nostra nonna.

Quella donna che temevamo ma allo stesso tempo amavamo: che ci raccontava strane storie su cibi che ormai non si usano più, che il consumismo ha relegato per sempre al ricordo della memoria più cara, più vera e più intima. Mia nonna aveva un quadernino dove conservava tutte le sue ricette. Un giorno dal cielo credeva poi di potermi insegnare a fare la peperonata al meglio. E ancora oggi quando affetto la cipolla piango pensando alla cura che mise in quel quadernino, che arriva anche lui dritto al cuore, ai sentimenti più veri e profondi. Tutto quello che mi capitò dal momento in cui parlai col mio angelo ve lo voglio raccontare con sincerità e passione, come se fosse la missione di questa mia vita tante volte messa a dura prova dalle avversità dell’esistenza. Ecco, il mio è un messaggio di speranza affinché capiate che mai sarete soli! tanto meno quando preparerete una peperonata. Ci sarà sempre dal cielo una nonna con voi che vi guiderà e al massimo correggerà il tutto con un pizzico di sale!

Gambellini & Gramerale

Annunci

3 pensieri su “Incipit d’Autore (falso): Avrò cura di Te di Gambellini e Gramerale. Romanzo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...